buy women's clothing buy women's clothes

Lettera Generale S.I. su AdP 2015

Posted in Editoria-Pubblicazioni



Sull’Apostolato della Preghiera e la sua ricreazione

2015/01

A TUTTA LA COMPAGNIA


Cari Padri e Fratelli:

Avendo celebrato in questi giorni il mistero della nascita del Signore, non posso fare a meno di ricordare che la nostra vita personale e apostolica dipenderà dall’importanza che diamo alla nostra preghiera centrata sulla missione e sul contatto diretto con il mondo che ci circonda. Il Papa Francesco lo ripete in molti modi a tutti i fedeli e, in modo diretto e particolare, lo fa proprio con noi della Compagnia. In vari miei incontri personali con lui ho ricevuto la sua fervente richiesta che insistiamo nella preghiera, come  risorsa fondamentale per la nostra missione e la nostra integrità personale.

Basandomi su questa chiamata del Santo Padre, desidero ricordare oggi, nella nostra festa titolare del nome di Gesù, il vincolo che ha la Compagnia con l’Apostolato della Preghiera. Come è ben noto, questo movimento di preghiera ecclesiale nasce nel seno della Compagnia 170 anni fa, con un profondo senso missionario e unito intimamente alla preghiera per le intenzioni del Papa. In diverse occasioni, i Papi hanno affidato e confermato alla Compagnia questo servizio ecclesiale che cerca di promuovere la preghiera come impegno apostolico.

Con il passare degli anni, la ricchezza della prima intuizione andò rivestendosi di forme e linguaggi, che oggi possono risultare obsoleti, facendo in modo che la profondità spirituale degli inizi abbia perso incidenza. In effetti, gli Esercizi spirituali sono il fondamento della chiamata alla preghiera per la Chiesa e l’evangelizzazione. Potremmo dire che, applicando i modi di pregare degli Esercizi, l’Apostolato della preghiera propone al popolo di Dio di consacrare tutta la giornata al Signore, fin dalle prime ore del mattino.

Cercando di ricuperare la ricchezza degli inizi, già da qualche tempo ho proposto ai responsabili dell’Apostolato della Preghiera di avviare un processo per ricreare questa missione pontificia, e di presentarla con un messaggio, vocabolario e modi più attraenti ed incisivi. Sono molti coloro che hanno partecipato a questo compito, dedicando tempo, sforzo, consultazioni e speranze, affinché questo rinnovamento giungesse a buon fine. Perciò, voglio ringraziare tutte queste persone per il loro contributo importante al fine di “ricreare” l’Apostolato della Preghiera. Lasciare nel segreto i loro nomi, non è dimenticanza, ma prova della loro generosità e gratuità.

Il processo è stato realizzato, allo stesso tempo, in contatto frequente con il Papa Francesco che è, in definitiva, colui che approva le intenzioni di preghiera. Il documento che contiene la nuova proposta, e che ha ricevuto la sua approvazione, si intitola Un cammino con Gesù in disponibilità apostolica. In breve, il P. Frédéric  Fornos, mio Delegato per questo servizio della Chiesa, prenderà contatto con i Provinciali e i Delegati Nazionali e Diocesani dell’Apostolato della Preghiera per fare conoscere le nuove proposte e diffonderle nel seno della Compagnia, sia nelle nostre comunità che nelle nostre opere apostoliche.

Sono consapevole che la ricreazione dell’Apostolato della Preghiera sarà frutto di un lungo processo, che passa necessariamente attraverso la conversione personale di tutte le persone implicate. La sua grande validità sta, precisamente, nel fatto che si tratta di un modo semplice, efficace e rinnovato di offrire tutta la vita al Signore, con una dimensione missionaria e apostolica. Invito tutta la Compagnia ad accogliere con interesse questa proposta e seguirla con dedizione. Si tratta di una rete globale di preghiera per le necessità della Chiesa e del mondo. È un modo semplice di mettere in pratica il “sentire con la Chiesa”, pregando per i desideri del cuore del mondo, le sue gioie e le sue pene, facendo della preghiera un servizio e accompagnando coloro che giorno dopo giorno operano per questi obiettivi.

Desidero richiamare l’attenzione dei Superiori Maggiori, perché prestino particolare attenzione a due punti particolari: la nomina di gesuiti adeguati per accompagnare il processo di ricreazione dell’Apostolato della Preghiera nella propria Provincia e la considerazione del Movimento Eucaristico Giovanile, come una proposta valida che avvicina i giovani al Signore Gesù Cristo. È auspicabile una sua ampia diffusione: mentre la rete mondiale dell’Apostolato della Preghiera è attiva in 84 paesi, il suo ramo giovanile è dinamicamente presente in 56 paesi. Lo sforzo di ricreazione richiede la designazione di persone valide, che con entusiasmo e impegno parlino con un nuovo linguaggio, che giunga al cuore delle persone perché si uniscano al Cuore del Signore.

Termino ricordando l’antifona di ingresso della Messa di oggi, del nome di Gesù: “Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi… e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è Signore” (Fil 2, 10 – 11). Che questa petizione animi il processo di ricreazione dell’Apostolato della Preghiera, che ora presento a tutta la Compagnia e che l’anno che sta cominciando sia pieno delle benedizioni del Signore.

Con affetto nel Signore

Adolfo Nicolás, S.I.

Superiore Generale

Roma, 3 gennaio 2015

(Originale in spagnolo)

 
La Libreria e' On-Line!! l'AdP e' lieta di annunciare l'apertura della libreria ". on-line.